L’imperatrice

Valutato 5.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

4,99

Acquista prodotto

Descrizione

L’imperatrice di Miria Spada

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 862 KB
  • Lunghezza stampa: 178
  • Editore: Edizioni Esordienti E-book (22 giugno 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ISBN: 978-88-6690-319-2

Descrizione prodotto

Sinossi

Questo romanzo è basato su una storia vera, la testimonianza di Laura L.
Chi è una prostituta d’alto bordo? Quanto vale il suo corpo? E la sua anima? Quali uomini pagano migliaia di euro per possederla? E cosa pretendono da lei? Perché fa questo mestiere? Guadagnare tanto vendendo se stessa quanto le costa? E quanto vale il suo amore? Ecco le domande a cui risponde Laura, la protagonista di questo romanzo. Laura è Eva, è la donna capace di assoggettare ogni uomo, di fargli mordere il frutto proibito. Ma anche Eva si innamora, invecchia, muore, e la sua storia è intrisa di erotismo, ma anche di una grande malinconia.

1 recensione per L’imperatrice

  1. Valutato 5 su 5

    Oliviero Angelo Fuina

    Ho letto “L’Imperatrice” di Miria Spada subito dopo aver letto “Uccidi Cenerentola” sempre della stessa brava autrice. Un’altra storia forte al femminile, un’altra eroina dell’Esistenza più intima e vera, di una donna che ha saputo fare le proprie scelte, che ha pagato i propri errori graffiandosi indelebilmente l’anima e che ha saputo alzarsi e rialzarsi nella propria dignità femminile e che non può avere etichette di professione. Una donna vera.
    L’imperatrice è Laura L. , in arte Eva, una donna che ha saputo fare del proprio corpo la sua fiorente azienda commerciale, ritagliandosi un ruolo ben in vista e in auge in ogni ambiente lussuoso della società. L’ha fatto con determinazione quasi feroce, tacitando antichi demoni personali e lottando per sopravvivere all’unico vero amore della sua vita che non ha potuto vivere.
    La storia è vera e non finzione letteraria e Laura L. una persona realmente esistente.
    La trama nasce da una intervista alla quale la protagonista ha dovuto e voluto rispondere, rivelandosi in tutta la sua fiera e profonda umanità, non mediando con le convenzioni sociali e la facile morale ipocrita. Non mediando neppure con se stessa e comode menzogne di facciata nelle quali sarebbe stato più facile rifugiarsi.
    Ne nasce appunto un ritratto intenso e vero che porta il lettore in riflessioni inaspettate e profonde, che sanno anche muovere al sorriso o alla commozione più intima, e tutte pervase da una vena malinconica che a volte può fare davvero male.
    Si parla anche di sesso, ovviamente, ma con quel regale distacco con cui la stessa “escort” protagonista ne parla in questo suo rivelarsi più intimo e la vera nudità che traspare è proprio quella della sua anima.
    Miria Spada con quest’altro suo romanzo ci regala un altro intenso ritratto femminile col disincanto quasi cinico di chi sa come focalizzare ogni vera essenza femminile al di là di facili e comode etichette “maschiliste”, spesso adottate dalle stesse donne per la comodità d’essere approvate nel ruolo sociale che hanno saputo ritagliarsi.
    Anche l’universo maschile, attraverso lo sguardo e le esperienze della protagonista che si confessa, ne esce col giusto, reale e quasi cinico disincanto che davvero gli appartiene.
    Una lettura che scorre fluidamente, arricchita da molti altri personaggi forti, tra i quali l’amica e collega Nancy che, attraverso le rivelazioni di “Eva”, riesce a mostrarci un lato intenso del suo senso della vita. Il finale, le ultime pagine di questo romanzo, sapranno colpire forte le emozioni del lettore e resteranno ancora riconoscibili ben oltre l’ultima parola scritta in questo libro.
    Un libro, va da sé, che consiglio sicuramente di leggere.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciassette − 1 =

*