Crea sito

Amore e Morte

Due racconti gratuiti da leggere in un fiato

Sogni ricorrenti e Acque agitate sono due racconti, tratti rispettivamente dalle antologie Amore e Morte e Bugie e Verità (entrambe pubblicate da EEE e curate da Il Mondo dello Scrittore), che sono distribuiti gratuitamente su tutti i più conosciuti store online.

Brevi storie in grado di colpire la fantasia dei lettori e da leggere in pochissimo tempo, giusto quei pochi attimi che servono per sorseggiare un caffè.

Sogni ricorrenti

Giacomo e Marcella si amano e la loro vita pare essere l’icona perfetta dell’amore ideale. Eppure, nel corso della notte, Giacomo sogna più volte di uccidere la moglie. Cosa si nasconde, in realtà, dietro a queste visioni oniriche?

Tutte le recensioni su Amazon

Sogni ricorrenti – versione epub

Acque agitate

Al largo delle coste libiche inizia un gioco tattico alquanto pericoloso, che vede coinvolta la Marina Militare Italiana e l’esercito libico. Inizialmente alleati, per sconfiggere l’annosa questione delle migrazioni clandestine, i due schieramenti rischiano di ritrovarsi sul campo opposto della battaglia, a causa di tradimenti, rapimenti e trappole, sapientemente intessute da menti corrotte.

Tutte le recensioni su Amazon

Acque agitate versione epub

Perché sono gratuiti? Perché gli autori hanno generosamente deciso di lasciare ai lettori una traccia delle loro capacità, sperando che queste brevi chicche possano stuzzicare ulteriormente la fantasia e il desiderio di leggere. E se non sapete a quale genere dedicarvi o quale sia il romanzo che possa soddisfare i vostri gusti, vi ricordiamo che nella nostra sezione Free Ebook si possono scaricare delle versioni piuttosto consistenti dei libri presenti nel catalogo EEE

Nov 03, 2017

Andres_EEEI libri usciti nel mese di settembre portano fra gli autori EEE diversi nomi eccellenti e alcuni li conosciamo già, grazie alla loro partecipazione al concorso Amore e Morte: Roberta Andres e Luca Ranieri. Entrambi gli autori si sono distinti con i loro racconti e sono alla fine arrivati alla pubblicazione con EEE. Dalla Penna di Roberta scopriamo quali sono state le sue emozioni quando è arrivata alla firma del contratto editoriale per il libro Le foto di Tiffany.

Da cosa nasce cosa

di Roberta Andres

Come si dice, “da cosa nasce cosa” e la “cosa” da cui ha origine la nuova e speciale avventura editoriale che sto vivendo nasce molto molto indietro nel tempo, risalendo a quando avevo sei anni e sono diventata amica inseparabile della persona (anche lei scrittrice) che un anno fa mi ha messo in contatto con Ewwa (European Writing Women Association) rimproverandomi di essere “una scrittrice troppo pigra!”.
Io, che nonostante la pubblicazione di due raccolte di racconti, di molti singoli testi in antologie e dell’aver vinto qualche Concorso letterario, scrittrice non mi sono mai sentita (e neanche pigra!), pur rimanendo sconcertata, ho deciso di crederci: ho stabilito di comportarmi per un anno come se fosse vero, cercando di invertire la rotta e di investire tempo ed energie su questa parte della mia esistenza che, lo ammetto, c’è sempre stata, ma che ho lasciato sotterranea e misconosciuta.
Era esattamente il giugno del 2014 quando mi sono trovata di fronte a una scadenza tassativa (Devi scrivere un racconto per la nostra antologia entro questa data!) e, dopo alcuni anni, in cui non ero più riuscita a scrivere, mi sono seduta e l’ho fatto, rimanendo persino soddisfatta del risultato! Poi ho cominciato a guardarmi attorno, attraverso i mezzi di informazione dell’Associazione e, del tutto casualmente, sono approdata a EEE e a Il Mondo dello Scrittore attraverso la partecipazione a un Concorso: nel giro di poche settimane il mio racconto è stato scelto per l’antologia “Amore e Morte”. Le varie fasi di questa partecipazione mi avevano messo di fronte a una possibilità che avevo colto in pieno: quella di chiudermi in casa da sola per giornate intere (con 35 gradi fuori) e revisionare un testo che avevo scritto anni prima; lavorarci per ore, piangerci anche sopra, per poi, mesi dopo, assaporare lo stupore e la gioia di vederlo pubblicato in una bellissima e curata antologia.
E siccome, come abbiamo detto all’inizio, “da cosa nasce cosa”, una volta cominciato ho continuato, ligia al programma di dare spazio, appunto, per un anno alla scrittura: quel che avevo da affrontare (e che rimandavo da anni) era la stesura di un romanzo, faticoso impegno dei mesi successivi.
I fatti che vengono dopo non sono niente di diverso dall’iter vissuto da tutti coloro che scrivono e non hanno ancora un nome e una visibilità come autori; l’iter però è stato baciato dalla Fortuna, visto che l’Editore EEE ha scelto di pubblicare il mio romanzo. Senza nulla togliere a questa gratificante notizia, arrivatami a fine maggio, quando ero ormai entrata nell’ottica che l’anno stava per scadere senza grandi risultati e che avrei gettato la spugna (almeno sollevata dall’averci provato), il traguardo si è profilato all’orizzonte. Tutto sta nel constatare che gli avvenimenti, relativi alla scrittura, accaduti in quest’anno mi hanno felicemente costretto (e mi costringono ancora) a riconoscere finalmente e integrare questa parte di me, che da sempre è soffocata da montagne di impegni: fatti della vita, lavoro, figli, doveri. Una parte di me che ha pochissimo tempo (e se lo deve rubacchiare qua e là), pochissimo spazio (quasi che fosse indegna di accompagnare la mia identità “ufficiale”: la docente, la madre), pochissimo riconoscimento, ma che nella mia vita scorre ed è scorsa come un fiume carsico, da quando avevo 8 anni ed ho scritto il primo (tremendo) “testo teatrale”, in cui la maggior parte delle battute era costituita dai saluti che ogni personaggio, all’ingresso in scena, rivolgeva a tutti gli altri, in un copione assai ripetitivo (ma educatissimo!). Questo fiume si è inabissato per anni, dopo grandi traumi o grandi gioie (come la nascita dei miei figli), ma è sempre riemerso e ogni volta che è riemerso ha cercato di far capire alla testona, che sono, che dovevo credere nella sua esistenza, ma la mia parte disfattista, indaffarata nelle faccende quotidiane e imbarazzata dalla presunzione di scrivere, si è sempre voltata dall’altra parte.
E pensare che proprio io ho dedicato e dedico ore di studio, articoli e lezioni ai miei studenti sul tema: riconoscersi e autorizzarsi nella propria creatività; corollario: la difficoltà delle donne che scrivono a concedersi di farlo!
Credo sia iniziato un cambiamento, e questa è la novità entusiasmante e l’importanza fondamentale di questa esperienza; mi sento chiamata (ma da chi? Da me stessa, ovviamente!) a guardare questo fiume, a sedermi sulla riva e immergermi in esso, vincendo anche (o imparando a gestire) la paura di annegarci, che a momenti mi volteggia intorno, attualizzandosi nelle pietanze dimenticate sui fornelli mentre scrivo (e irrimediabilmente bruciate!) o nelle occhiaie del mattino dopo, quando vado a scuola con poche ore di sonno perché ho lavorato a un testo fino alle ore piccole!
Così mi sembra opportuno chiudere queste considerazioni personali con le parole di Nathalie Goldberg sul perché si scrive, parole sue ma che sento veramente mie e che da un anno campeggiano sul muro di fronte alla mia scrivania, a “memento” di qualcosa che so profondamente ma che rischio di dimenticare, in un auto-sabotaggio non più ammissibile:

Scrivere ci dà l’opportunità di prendere quelle emozioni che tante volte abbiamo provato e dar loro luce, colore, una storia. Così possiamo trasformare la nostra rabbia in un campo di tulipani color rosso fiamma e il nostro dolore nel vialetto affollato di scoiattoli in un giardino abbandonato, nella mezza luce di novembre. Scrivo perché sono sola, scrivo perché sono pazza e lo so e lo accetto, scrivo perché ci sono storie che la gente ha dimenticato di raccontare, scrivo perché soffro e scrivere è un modo per trasformare questa sofferenza in un bene. Scrivo per diventare forte e tornare a casa e questa potrebbe essere benissimo l’unica vera casa che avrò mai” (N. Goldberg).

Link all’acquisto: AmazonKobo

Le foto di Tiffany
Riferimento ISBN 9788866902584
Autore: Roberta Andres
Formato: Epub, Kindle

Ott 07, 2015

L’antologia Amore e Morte disponibile in formato cartaceo

Amore e Morte

Il momento è giunto e per tutti gli appassionati del libro, inteso nella sua forma più classica, ovvero quella cartacea, l’Antologia Amore e Morte è ora disponibile in tale versione. Vi consigliamo di acquistarla direttamente sul sito istituzionale dell’Editore, i tempi saranno sicuramente più brevi che comprare il libro attraverso altre piattaforme, come ad esempio Amazon, Kobo o Ibs, nelle quali l’opera sarà disponibile a breve. Quindi, se volete avere il vostro volume, in modo da godervi i 15 racconti selezionati, avvertendo il fruscio della carta sotto le dita, il link da cui poter effettuare l’acquisto è raggiungibile QUI.

Vi ricordiamo che il formato digitale è reperibile su tutte le piattaforme servite da Stealth (l’elenco è disponibile QUI) e non dimenticatevi di lasciare le vostre impressioni qui, nel blog, e magari anche su Amazon.

Questo è l’indice che raccoglie i titoli e gli autori presenti:

Il cadavere elegante di Tiziana Sartorati
Pezzi di Gingerino di Fabrizio Castellani
Senza fine alcuna di Daniela Cavone
Tra la pioggia di Manuela Chiarottino
Verso dove di Andrea Tavernati
Non startene al vento di Stella Stollo
Il fantasma di un amore di Monica Portiero
Io resterò farfalla di Roberta Andres
La carezza fredda della neve di Luca Ranieri
Non quando Esso vive di Annarita Petrino
Il racconto della montagna di Gianni Antonio Palumbo
La falsa porta di Marilena Fonti
Un Dolce Fantasma di Roberta Boscolo
La cenere e la sabbia di Manuela Leoni e Andrea Marinucci Foa
Sogni ricorrenti di Alex Costa e Nicole Adami

 

Ott 06, 2014

Ammalarsi di troppa vita… e amare fino e oltre la morte

tris di dame

È vero che ci ammaliamo di troppa vita, e l’Alzheimer ne è la prova: una malattia che ci fa paura, perché la perdita, il dissolvimento delle nostre facoltà intellettuali, è una morte prima della morte. Se poi il male colpisce una persona cara, che vediamo vicino a noi con il corpo, mentre la mente deriva verso spiagge sempre più lontane, fino a cancellare anche l’affetto che provava per noi, come non essere afferrati da un senso di angoscia impotente?
“Alzh è un gran figlio di puttana e mette a segno colpi che nemmeno immaginate” afferma un personaggio di Tris di dame. La malattia è subdola, attacca proditoriamente il cervello di chi prende di mira, ma le possiamo sferrare un colpo basso: recuperare i momenti straordinari che hanno arricchito la vita, azioni che hanno stimolato il corpo e la mente. E che c’è di meglio del ricordo di un amore? O di parecchi amori?
Vanni Stami, l’anziano protagonista, scivola nelle grinfie di Alzh giorno dopo giorno; la figlia Giovanna, che non si rassegna, affianca il genitore in un percorso che mira a contrastare la malattia e durante il quale ricompaiono anche tre donne amate da Vanni in tempi diversi della sua vita; queste donne balzano fuori dal passato “come fuochi d’artificio sparati basso: un calcio in culo a Alzh!”.
Sembra però che il presente stia inesorabilmente cancellando anche i ricordi più emozionanti.
Il finale, tuttavia, è sorprendente e inatteso e riesce perfino a strapparci un sorriso.

Il nuovo libro in promozione su AmazonTris di Dame vs Alzh di Iano Lanz.

Amore e MorteFresco di stampa è il volume antologico Amore e Morte, scaturito dal concorso indetto da Il Mondo dello Scrittore con la collaborazione di EEE-book. Tema certo non nuovo, ma ero curiosa di vedere come sarebbe stato sfruttato dagli scrittori di oggi: ne è risultata un’antologia interessante e di piacevole lettura, che permette a molti autori “non ancora conosciuti” di trovare, speriamo, un buon trampolino di lancio.
Parlo di questa pubblicazione, che tra pochi giorni sarà anche in cartaceo, in questo breve video.

L’Antologia in vendita su Amazon e Kobo

Piera Rossotti Pogliano

Set 26, 2014

L’Antologia Amore e Morte è online in formato digitale.

Amore e MorteSiamo in netto anticipo sui tempi previsti e la bella notizia consiste nel fatto che l’Antologia Amore e Morte è già disponibile, in formato digitale, nello store online di Edizioni Esordienti Ebook. Dunque l’attesa è finita e la versione ebook è presente anche su tutte le piattaforme affiliate con Stealth. Per tutti coloro che hanno prenotato le copie cartacee annunciamo che sono già in stampa e, tempi tipografici permettendo, sarà possibile perfezionarne l’acquisto a breve.

In anteprima per voi l’introduzione dell’Antologia:

Introduzione

Da sempre l’amore è strettamente legato alla morte. Persino la nascita, gesto d’amore per eccellenza, è un atto destinato a culminare con la morte. Entrambe le manifestazioni costituiscono le basi dell’essere umano, dandogli quella concretezza e quella motivazione necessarie a renderlo mortale, volubile e ineludibile innanzi al destino. Nessuno può ribellarsi al fato ed esimersi, almeno per una volta nella vita, di esporsi all’una o all’altra. E, per quanto si possa credere di sfuggire all’amore, alla chiamata della morte non c’è speranza.
Hans Georg Gadamer, filosofo tedesco e uno dei maggiori esponenti dell’ermeneutica filosofica, scrisse:

“L’uomo, attraverso il dono di sé nell’amore, ha l’opportunità di guadagnare una dimensione di vita ancora più autentica e più concreta.”

Una considerazione filosofica che propende a sconfiggere la morte, lasciando ai posteri una testimonianza di vissuto. Ciò nonostante, la leggenda di Orfeo potrebbe rendere vana l’affermazione precedente, ricordando come, proprio all’ultimo, l’eroe non credette alla forza di un istinto primordiale, tradendo le aspettative che Euridice aveva riposto in lui. Eros e Thanatos: un terribile binomio che la cultura greca ha espresso attraverso magnifiche tragedie, in cui l’ultimo atto estremo non è altro che il culmine simbolico dell’amore stesso.
L’amore diventa follia, ossessione, mania, estasi e annullamento, laddove le sensazioni orgasmiche si legano in modo indissolubile alla stasi mortale, lasciando l’essere umano privo di difese e in balia della benevolenza dell’altro.
Diversi artisti si sono cimentati nella realizzazione di questi opposti, offrendo la loro visione della vita all’immortalità.
Possiamo ricordare la passione che Leopardi ha espresso nella sua poesia “Amore e Morte”, del ciclo “Aspasia”, con la quale il poeta declama il suo sentimento per Fanny Targioni Tozzetti. Un sentimento destinato poi a naufragare in quella stessa morte che non è stata vista come codarda e vile, bensì come “bellissima fanciulla” sul cui seno appoggiare il capo, addormentandosi all’ombra di un abbandono senza sofferenze e ricordi.
Oppure ancora, l’Eterno d’Annunzio elevò la propria esistenza schernendo la morte con l’ardore delle proprie passioni, proclamando che:

“Solo chi non ha paura della morte può vivere nella maniera più profonda.”

Ed ecco che l’eternità si trasmette proprio attraverso atti di amore che beffano l’ineluttabile, lasciando nell’etere l’intensità delle emozioni. Dunque, solo temi così importanti potevamo inaugurare il nostro primo concorso, grazie anche al sostegno indispensabile di Piera Rossotti Pogliano, Direttore Editoriale di Edizioni Esordienti Ebook, la quale ha messo a disposizione la sua esperienza e la sua Casa Editrice per permetterci di realizzare un sogno.
I racconti che sono stati scelti rispecchiano proprio la filosofia iniziale, assimilando il binomio nelle trame proposte, in un equilibrato danzare fra righe scritte con passione dai nostri autori.
I titoli spaziano dal classicismo, inteso come un rapporto concepito fra persone non imparentate fra di loro, all’originalità di racconti in cui l’affetto predomina, lasciando agli animi coinvolti l’ardua sentenza di stabilire un diverso percorso del destino.
In ogni caso, non aspettatevi un lieto fine imposto, ma siate pronti ad aprire la mente a tutte le possibili sfumature che una tematica di questo stampo è in grado di offrirvi.

Buona lettura.

Irma Panova Maino

Link all’acquisto: AmazonKobo

Set 22, 2014

Tempo di vacanze… ma non troppo.

Tempo di vacanze

Chissà, magari anche tempo di qualche buona lettura, rilassante ma non per questo poco intelligente e, per chi scrive, forse tempo per concentrarsi in pace, senza dover sottostare alle solite frenesie quotidiane.

Noi non andremo troppo lontani, in questo periodo di pausa ne approfitteremo per dedicarci al coordinamento dei vari concorsi: quello dedicato al Romanzo Storico, appena conclusosi, quello  riservato ai Testi Teatrali e Amore e Morte, ancora aperto ma solo fino al 15 di agosto, ultima data disponibile per l’invio dei vostri racconti. Quindi, se pensate di partecipare, avete del tempo a disposizione per poter produrre un testo idoneo. Vi ricordiamo che il bando di concorso è disponibile QUI.

Se invece volete rivedere qualche video, magari per prendere qualche appunto in merito ai suggerimenti che vi sono stati dati, nella nostra pagina (QUI), in cui sono raccolti tutti i filmati, potrete sicuramente trovare quello che state cercando.

Per finire, il catalogo dei libri EEE è disponibile sia su Amazon che sul sito istituzionale di Edizioni Esordienti Ebook, nonché su tutti i maggiori store online presenti sul web, in ogni caso, la nostra produzione in formato cartaceo è visibile anche QUI. Quindi, non avete che l’imbarazzo della scelta.

Vi auguriamo buone vacanze e buone letture, sono due cose che fanno star bene!

Ago 01, 2014
  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Il materiale pubblicato è copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

  • Copyright

    Il materiale fotografico, loghi e quant’altro utilizzato all'interno del blog è stato reperito da fonti pubbliche, oppure è stato reso disponibile da terzi.
    Qualora per errore siano presenti immagini o contenuti protetti da copyright, si invita gli interessati a darne immediata comunicazione in modo da procedere alla rimozione tempestiva.

  • Privacy e Cookie policy

    Privacy Policy
  • Informazioni

    Edizioni Esordienti E-book di Piera Rossotti
    Strada Vivero, 15
    10024 Moncalieri - Torino

    [email protected]
    P.E.C. [email protected]

    011-6472110 - ore ufficio

    Partita IVA 10585010019
    Cod. Fisc. RSSPRI51R68L445X
    REA TO-1145737