Crea sito

Iano Lanz

Persone che sappiano raccontare una storia

Le nuove storie di Iano Lanz e Alessandro Cirillo

pizap.com14645953231911

di Piera Rossotti

Uno degli aspetti più affascinanti del lavoro che faccio è incontrare persone che sappiano raccontare una storia. O tante storie.
In queste settimane sto registrando i miei video per parlare di narratori: questo affronta l’argomento del narratore cosiddetto “omodiegetico”, cioè che è anche personaggio della storia, protagonista o semplice testimone.
È un testimone il centenario che, assistendo a una processione, racconta le tante storie che compongono questo singolare romanzo di Iano Lanz, Il fiume risale il monte. Lucido e acuto, l’anziano, stimolato dalla visione diretta delle persone che sfilano in processione, confida a un antropologo le vicende singolari di alcuni personaggi: è un racconto vivido e partecipato, ma non privo di un certo distacco ironico, che segue un ritmo ora veloce e diretto, ora più lento e ondivago, con una prosa fluida come un fiume, e che ricrea il microcosmo di un’antica città unita dalla stessa devozione e dal rispetto di una tradizione antica.
Ben diversa la storia che ci racconta Alessandro Cirillo in Schiavi della vendetta, il suo quinto romanzo, anche questo un thriller pieno d’azione, scritto in terza persona “immersa”, ossia che si focalizza via via sui diversi personaggi, pur mantenendo il ritmo incalzante che è proprio di questo giovane autore, che anche dei cosiddetti “cattivi” mette sempre in luce le motivazioni, la rabbia, la sofferenza che li ha portati ad essere quello che sono. Liberamente ispirato a un fatto di cronaca, anche questo, come i romanzi precedenti, getta una luce inquietante sul mondo attuale.

Mag 31, 2016

Ammalarsi di troppa vita… e amare fino e oltre la morte

tris di dame

È vero che ci ammaliamo di troppa vita, e l’Alzheimer ne è la prova: una malattia che ci fa paura, perché la perdita, il dissolvimento delle nostre facoltà intellettuali, è una morte prima della morte. Se poi il male colpisce una persona cara, che vediamo vicino a noi con il corpo, mentre la mente deriva verso spiagge sempre più lontane, fino a cancellare anche l’affetto che provava per noi, come non essere afferrati da un senso di angoscia impotente?
“Alzh è un gran figlio di puttana e mette a segno colpi che nemmeno immaginate” afferma un personaggio di Tris di dame. La malattia è subdola, attacca proditoriamente il cervello di chi prende di mira, ma le possiamo sferrare un colpo basso: recuperare i momenti straordinari che hanno arricchito la vita, azioni che hanno stimolato il corpo e la mente. E che c’è di meglio del ricordo di un amore? O di parecchi amori?
Vanni Stami, l’anziano protagonista, scivola nelle grinfie di Alzh giorno dopo giorno; la figlia Giovanna, che non si rassegna, affianca il genitore in un percorso che mira a contrastare la malattia e durante il quale ricompaiono anche tre donne amate da Vanni in tempi diversi della sua vita; queste donne balzano fuori dal passato “come fuochi d’artificio sparati basso: un calcio in culo a Alzh!”.
Sembra però che il presente stia inesorabilmente cancellando anche i ricordi più emozionanti.
Il finale, tuttavia, è sorprendente e inatteso e riesce perfino a strapparci un sorriso.

Il nuovo libro in promozione su AmazonTris di Dame vs Alzh di Iano Lanz.

Amore e MorteFresco di stampa è il volume antologico Amore e Morte, scaturito dal concorso indetto da Il Mondo dello Scrittore con la collaborazione di EEE-book. Tema certo non nuovo, ma ero curiosa di vedere come sarebbe stato sfruttato dagli scrittori di oggi: ne è risultata un’antologia interessante e di piacevole lettura, che permette a molti autori “non ancora conosciuti” di trovare, speriamo, un buon trampolino di lancio.
Parlo di questa pubblicazione, che tra pochi giorni sarà anche in cartaceo, in questo breve video.

L’Antologia in vendita su Amazon e Kobo

Piera Rossotti Pogliano

Set 26, 2014
  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Il materiale pubblicato è copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

  • Copyright

    Il materiale fotografico, loghi e quant’altro utilizzato all'interno del blog è stato reperito da fonti pubbliche, oppure è stato reso disponibile da terzi.
    Qualora per errore siano presenti immagini o contenuti protetti da copyright, si invita gli interessati a darne immediata comunicazione in modo da procedere alla rimozione tempestiva.

  • Privacy e Cookie policy

    Privacy Policy
  • Informazioni

    Edizioni Esordienti E-book di Piera Rossotti
    Strada Vivero, 15
    10024 Moncalieri - Torino

    [email protected]
    P.E.C. [email protected]

    011-6472110 - ore ufficio

    Partita IVA 10585010019
    Cod. Fisc. RSSPRI51R68L445X
    REA TO-1145737