Crea sito

Margherita Terrosi

libri-da-gustareMargherita Terrosi e Il suo Libro da Gustare

Lo spazio Libri da Gustare vuole stimolare la fantasia dei lettori e non solo quella. Dal momento che il vecchio detto recita che “il cibo nutre lo stomaco e i libri saziano la mente“, abbiamo pensato di stuzzicare i nostri autori proponendo loro di abbinare i titoli delle loro opere a una ricetta, un qualcosa che possa identificare e dare soddisfazione anche al palato.

Gelatina

Rum e cioccolato

 gelatina_eee  rum-e-cioccolata

Una sbronza DOC

Con i vostri amici avete deciso di trascorrere insieme una serata alcolica. Obiettivo: rimediare una sonora sbronza, ma pur sempre una sbronza di classe. Pertanto avete rinunciato in partenza alla birra (ne servirebbe una cisterna e vi farebbe ruttare per una settimana) e avete optato per l’elegantissimo abbinamento rum e cioccolata. Intenzionati a stupire i vostri amici, e volendo evitare di fare la figura del pidocchioso, avete acquistato una o più bottiglie di Rum Opthimus della Repubblica Dominicana e del cioccolato di Modica IGP, aromatizzato allo zenzero, al peperoncino, alla cannella e all’arancia. Siccome sia questo rum che il cioccolato costano una tombola, limitate l’invito a due e tre amici al massimo.

Ingredienti

Per una sbornia radical chic e un tasso glicemico da capogiro, sono necessari i seguenti ingredienti:

  • Una o più bottiglie di Rum. La quantità varia in base alle vostre capacità di reggere l’alcool.
  • Cioccolato di Modica in abbondante quantità e varietà di gusti. Quello che avanza lo consumate alla vostra prossima crisi per carenza d’affetto.
  • Una confezione di Maalox, per sopperire ai conseguenti reflussi gastrici.
  • Una confezione di Moment, per stroncare il mal di testa che vi si pianterà in mezzo alla fronte come la roncola sulla testa di San Pietro da Verona.

 

Preparazione

Bevete il rum e gustate la cioccolata fino al raggiungimento del vostro massimo picco di euforia. Poi preparatevi a superare, nel miglior modo possibile, gli effetti di questo stravizio. Un consiglio: organizzate la serata alcolica in un giorno prefestivo, in modo da avere a disposizione 24 ore di tempo per fermare la centrifuga che si agita nel vostro stomaco e rimuovere la roncola dalla testa.

 

Gelatina

Gelatina narra la storia d’amore clandestina tra Anna e Giorgio. Si amano Anna e Giorgio; si amano tanto. E questo sentimento ha, su di loro, lo stesso effetto che comporta la fase iniziale di una sbronza: euforia e felicità. La vita appare loro piena e completa, degna di essere vissuta a fondo in ogni istante. Ma, come in ogni sbornia che si rispetti, dopo la fase di eccitamento ed estasi, segue la fase depressiva, in cui entrambi realizzano che la realtà non è così bella come sembra e che gli ostacoli da superare sono molti.

Il finale del romanzo è facilmente intuibile: Giorgio è fatto di gelatina e, in quanto tale, non ha le caratteristiche di resilienza che sarebbero necessarie per dare una svolta alla sua vita. E, proprio come avviene nella fase di smaltimento di una sbronza, i due protagonisti si ritroveranno a soffrire per gli immancabili, e invitabili, bruciori di stomaco e i mal di testa lancinanti. In fondo, nella vita, tutte le cose belle richiedono un prezzo da pagare…

Dettagli del libro

  • Formato: Formato ebook
  • Dimensioni file: 1393 KB
  • Lunghezza stampa: 218
  • Editore: EEE-book (7 novembre 2016)
  • Venduto da: Amazon – Kobo
  • Lingua: Italiano
  • ISBN: 978-88-6690-334-5
Dic 15, 2016

libri-da-gustareMargherita Terrosi e Il suo Libro da Gustare

Lo spazio Libri da Gustare vuole stimolare la fantasia dei lettori e non solo quella. Dal momento che il vecchio detto recita che “il cibo nutre lo stomaco e i libri saziano la mente“, abbiamo pensato di stuzzicare i nostri autori proponendo loro di abbinare i titoli delle loro opere a una ricetta, un qualcosa che possa identificare e dare soddisfazione anche al palato.

Frittate e Grattacieli

Noce

 Terrosi_EEE  terrosi-noce

Il gusto della rottura

Hai presente quando, arrivato a fine pasto, hai ancora voglia di mangiare qualcosa che metta definitivamente il “punto” a quel pranzo o a quella cena ma, nella tua mente, non hai ancora chiaro cosa sia quel qualcosa? Ti dai un’occhiata in giro e, nel cesto della frutta, scorgi l’ultima noce rimasta. Evviva! Due volte Evviva! Perché mangiare una noce non significa soltanto gustare un tipo di frutto salutare e ricco di magnesio, ma significa anche regalare del tempo a te stesso: per poterla gustare. Devi, prima, dedicarti alla rottura del guscio e poi alla separazione dei frantumi di quest’ultimo dal frutto vero e proprio. È un rito quello che precede il consumo di una noce; un rito che ha bisogno dei suoi tempi e degli strumenti adatti.

Ingredienti

La parola “noce” viene intesa comunemente per indicare la parte commestibile del frutto dell’albero del noce (Juglans regia). Scientificamente, questa è il seme contenuto in una drupa, insieme con il suo endocarpo legnoso.
Ingredienti:
Una noce
Uno schiaccianoci

Preparazione

Inserire la noce fra le fauci dello schiaccianoci. Esercitando una pressione decisa ma controllata, rompete il guscio della noce, cercando di non disintegrarne il frutto contenuto all’interno.

Nel caso in cui lo schiaccianoci fosse mal funzionante, è possibile utilizzare metodi meno ortodossi (lancio della noce contro il pavimento, utilizzo di un martello e simili).

Frittate e Grattacieli

Frittate e Grattacieli è un romanzo epistolare a un’unica voce, in cui la protagonista, raccontandosi al suo compagno lontano, prende coscienza di se stessa, imparando a perdonarsi. La presa di coscienza e il perdono le consentono di vedere la sua vita e il suo rapporto di coppia con una nuova ottica e una nuova consapevolezza. Saranno dunque le mail e il tempo che lei regala a se stessa per scriverle, che consentiranno a Mina di maturare la decisione della rottura; una rottura che le consentirà, finalmente di iniziare a gustare la vita. E proprio come per gustare una noce servono uno schiaccianoci e del tempo a disposizione, così per maturare la fine di un legame servono riflessione e tempo.

Dettagli del libro

  • Formato: Formato Ebook
  • Dimensioni file: 1191 KB
  • Lunghezza stampa: 160
  • Editore: Edizioni Esordienti E-book (5 gennaio 2016)
  • Venduto da: Amazon – Kobo
  • Lingua: Italiano
  • ISBN: 978-88-6690-291-1
Dic 02, 2016
fotorcreated
Attribuire un colore ai romanzi per identificarne il genere è una soluzione di comodo che serve a orientare immediatamente il lettore.
È difficile, per questo, parlare di letture “al femminile” senza far pensare immediatamente al genere rosa, che è abbastanza stereotipato, prevede una storia d’amore che ruota attraverso due protagonisti, qualche antagonista al contorno, è destinato a un pubblico femminile e mira a far identificare la lettrice con l’eroina; ovviamente, la storia avrà un lieto fine.
I romanzi di questa settimana sono assai lontani da questo cliché: sono tre storie che vedono delle donne come protagoniste, dove l’attenzione è focalizzata sui sentimenti, ma che non lasciamo mai in bocca quel sapore caramelloso al lampone tipico del romanzo rosa tradizionale.gelatina_eeeGelatina, di Margherita Terrosi: molte donne si riconosceranno nelle tre inquiete “over 30”, Anna, la protagonista, e le sue amiche Carlotta e Lella. Anche loro, come gli uomini del romanzo “un po’ gelatinose”, ma soprattutto alla ricerca della felicità, o perlomeno di qualcuno con cui condividere questa ricerca. Ma la vita non è semplice, non lo è mai. Così, si perdono occasioni, non ci si “riconosce” quando è il momento, si fanno anche delle sciocchezze, ma talvolta si impara anche dall’esperienza. Forse.
marcelli_direzione_eee
Un’altra direzione, di Lorena Marcelli. Fine anni ’70: è già in vigore in Italia la legge sull’aborto, ma per la sedicenne Manuela, incinta di Augusto, di cui si è perdutamente innamorata, la famiglia rigorosa e benpensante non vede altra soluzione che il matrimonio “riparatore”. Il ragazzo, però, è dedito all’alcool e alla cocaina, e si rivela ben presto un marito violento e irresponsabile. Un grave incidente d’auto lascerà Manuela vedova con una figlia piccola e un altro bimbo in arrivo a soli ventitré anni.
Più tardi, Manuela cercherà di formare una nuova famiglia con Gianni, ma anche quest’ultimo si rivelerà essere l’uomo sbagliato. Grazie all’aiuto dell’amica Chiara, Manuela comprenderà alla fine che è possibile trovare, per la sua vita, un’altra direzione.
Un romanzo al femminile forte e vero, sulla difficoltà di essere donna e sul diritto ad essere felici e protagonisti della propria vita.
lorne_vinci_eee
L’anno che portavi i capelli corti di Danae Lorne e Lena Vinci. Silvana deve tornare in Toscana, dopo venti anni d’assenza, per seppellire suo padre. E rovistando tra le polverose cianfrusaglie di quel passato che si era lasciata alle spalle scopre delle lettere, vecchie lettere nascoste con cura. Chi scrive è Agnese l’amante di Elena… sua madre.
Le due donne si erano conosciute da ragazze e si erano innamorate nonostante tutto. Nonostante la vergogna, nonostante la paura e l’ipocrisia di un mondo che stava per cambiare (erano gli anni sessanta) ma che ancora non era pronto ad accettare un amore “diverso” come il loro. Per Silvana comincia quindi uno struggente viaggio a ritroso che le racconterà l’altra faccia dell’amore, di un amore sacrificato alla vergogna ma che resisterà al tempo e alla morte e darà a lei il coraggio di rimettersi in discussione e cambiare la sua vita.Sono tre romanzi al femminile sulla ricerca della felicità, senza nessuna controindicazione per lettori maschi: anzi, faranno molto bene a tutti!
Buona lettura!
Piera Rossotti Pogliano
Direttore Editoriale di EEE-book
Nov 21, 2016
  • Disclaimer

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Il materiale pubblicato è copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

  • Copyright

    Il materiale fotografico, loghi e quant’altro utilizzato all'interno del blog è stato reperito da fonti pubbliche, oppure è stato reso disponibile da terzi.
    Qualora per errore siano presenti immagini o contenuti protetti da copyright, si invita gli interessati a darne immediata comunicazione in modo da procedere alla rimozione tempestiva.

  • Privacy e Cookie policy

    Privacy Policy
  • Informazioni

    Edizioni Esordienti E-book di Piera Rossotti
    Strada Vivero, 15
    10024 Moncalieri - Torino

    [email protected]
    P.E.C. [email protected]

    011-6472110 - ore ufficio

    Partita IVA 10585010019
    Cod. Fisc. RSSPRI51R68L445X
    REA TO-1145737