BCM

EEE al BOOKCITY di Milano

Editoria Nativa Digitale Il caso EEE

BCM

Perché abbiamo intitolato l’evento, in calendario al BOOKCITY di Milano, in questo modo? In cosa consiste il caso EEE?

Per chiunque stesse seguendo il nostro blog da qualche tempo, la risposta è chiara nonché lampante. Ma facciamo un passo indietro, giusto per avere un panorama della situazione. EEE in settembre ha compiuto tre anni e in questo breve lasso di tempo non è solo cresciuta come Casa Editrice, ma è diventata un caso editoriale. Se non altro, nel panorama nazionale, Edizioni Esordienti Ebook costituisce un fenomeno che, pur essendo orientato verso il mondo digitale, è riuscito a creare dei precedenti di notevole rilievo. Di cosa stiamo parlando?

Negli ultimi 24 mesi sono ben quattro gli autori che dalla piccola realtà digitale, offerta appunto da EEE, sono approdati nelle scuderie di quelli che vengono definiti grandi Editori. Sarà un caso fortuito? Una di quelle strane coincidenze astrali che con Marte in Saturno e Venere in Scorpione (sto facendo dei nomi a caso) fanno sì che improvvisamente alcuni fattori traslino da una fase dell’oroscopo all’altra? Noi non crediamo nella consultazione di un oroscopo o nella fortuna data dal fato, dai tarocchi o dalla divinazione, quanto meno non quando l’argomento trattato è serio e nulla ha a che vedere con la buona sorte e la dea bendata. Noi crediamo nel lavoro giornaliero e costante, nel fatto che agendo seriamente si possono fare molteplici passi in avanti, anche sapendo che non sarà possibile accontentare tutti e che ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da ridire. Tuttavia, i fatti danno ragione a una determinata linea di comportamento e a certe scelte indiscutibili.

Quando si parla di qualità, si sottolinea l’impegno che nasce dietro a un determinato prodotto, sia esso inteso in senso puramente materiale che artistico. L’esperienza e le capacità intuitive non sono semplici gadget da sventolare in un curriculum e non servono per riempire gli spazi nel web, ma sono la base sulla quale costruire un’azienda in grado di riconoscere dei talenti, coltivarli e farli approdare in un mercato che non risparmia nessuno. Se così non fosse, diventerebbe del tutto inspiegabile il fatto che, in un periodo in cui pare che molte porte editoriali si siano chiuse per gli autori emergenti ed esordienti, da questa piccola CE vengano scelti alcuni scrittori per farli approdare alla Newton Compton piuttosto che alla Sperling & Kupfer. I nomi di questi autori sono riportati in alcuni degli articoli presenti nel blog, e non saranno i soli, altre novità sono già presenti all’orizzonte.

Quindi, dopo tutto questo, possiamo non parlare di EEE come di un caso editoriale?

10

Per questo motivo, domenica 16 novembre, presso le Sale Panoramiche del Castello Sforzesco di Milano, alle ore 11, sarà possibile discuterne insieme, affrontare l’argomento e avere modo di parlarne direttamente con il Direttore Editoriale, Piera Rossotti Pogliano. All’evento interverrò anch’io, Irma Panova Maino, sia come autrice EEE che come blogger (Il Mondo dello Scrittore Network) e Desiree Pedrinelli, colei che ha proposto il dibattito all’organizzazione di BOOKCITY MILANO e curatrice del blog letterario Letture al Contrario.

2 Responses

Lascia un tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

quattro × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.