pizap-com14777442076571

Francesca Mereu e il suo Libro da Gustare

libri-da-gustareFrancesca Mereu e il suo Libro da Gustare

Lo spazio Libri da Gustare vuole stimolare la fantasia dei lettori e non solo quella. Dal momento che il vecchio detto recita che “il cibo nutre lo stomaco e i libri saziano la mente“, abbiamo pensato di stuzzicare i nostri autori proponendo loro di abbinare i titoli delle loro opere a una ricetta, un qualcosa che possa identificare e dare soddisfazione anche al palato.

Il profondo Sud da gustare

A vivere nel profondo Sud americano non ci si innamora solo della musica, ma anche dei suoi sapori. E io mi sono innamorata del blues, del jazz e dei pomodori verdi fritti, un piatto tipico dell’Alabama, lo Stato dove sono ambientate le mie opere teatrali.

Un antipasto che consiglio di gustare nelle calde sere d’estate con un bel blues o jazz di sottofondo, un bicchiere di bianco fresco (e il mio libro in mano!), per provare, anche da casa, le emozioni e i brividi che questa terra ricca di musica e di contraddizioni regala.

Buon appetito e buona lettura!

Profondo sud

Pomodori verdi fritti

 Profondosud_EEE  pomodori-verdi-fritti

Pomodori verdi fritti

Questa ricetta è diventata famosa anche fuori dall’Alabama per il successo ottenuto dal film “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”, tratto dall’omonimo romanzo di Fannie Flagg, la bravissima scrittrice di Birmingham.

Ingredienti

4 pomodori verdi, 80 grammi di farina di mais, 80 grammi di farina 00, 2 uova, sale, pepe nero, olio per friggere.

Preparazione

Lavare i pomodori e tagliarli nel senso della larghezza, ricavando fette di circa 1 cm. Salare e metter a scolare su una gratella per circa 20 minuti, in modo da far perdere l’acqua di vegetazione. Intanto in una ciotola mischiare la farina di mais e la farina 00. In un altro contenitore sbattere le uova con il sale e il pepe.
Asciugare le fette di pomodoro e passarle prima nell’uovo e poi nella farina. Ripetere l’operazione 2 volte.
Friggerle in abbondante olio.

Fonte da cui è tratta la ricetta: Giallozafferano

Profondo Sud

Due opere teatrali ambientate nel profondo Sud americano che raccontano, attraverso testimonianze di personaggi veri, la schiavitù, la segregazione, e la dura lotta dei neri per la conquista dei diritti civili.
La Musica del Diavolo lo fa attraverso la storia del blues, la musica testimone di proteste e violenze razziali. Un ritmo nato nei campi di cotone che ha rivoluzionato il panorama musicale americano e non solo.
The Magic City è invece la storia di Birmingham, la città dell’Alabama che Martin Luther King ha chiamato «la più segregata d’America». Qui negli anni Sessanta sono iniziate le manifestazioni pacifiche dei neri che hanno costretto l’America ad approvare leggi che bandiscono ogni tipo di discriminazione.
Nelle sue opere, ispirate al teatro documentario, Francesca Mereu porta il lettore e lo spettatore a scoprire, attraverso le emozioni dei protagonisti, la bellezza e le infinite contraddizioni di questa parte d’America.

Dettagli del libro

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 802 KB
  • Lunghezza stampa: 65
  • Editore: Edizioni Esordienti E-book (24 aprile 2016)
  • Venduto da: Amazon – Kobo
  • Lingua: Italiano
  • ISBN: 978-88-6690-314-7

One Response

Lascia un tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

18 − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.