13233087_1776637969221654_6225253969881947743_n

L’importanza di fare squadra

L’importanza di fare squadra

Quando gli sforzi congiunti portano a risultati concreti.

13233087_1776637969221654_6225253969881947743_n

Ve ne abbiamo già parlato e abbiamo approfondito l’argomento anche nel corso del Salone del Libro, dando voce alla nostra esperienza. Tuttavia, abbiamo preferito che fossero proprio gli autori a raccontare il loro punto di vista, a spiegare al pubblico presente quali benefici hanno tratto dal far parte di un “insieme”, di un gruppo omogeneo, compatto, in grado di supportare i colleghi. Ed è stato proprio nel corso della conferenza stampa che Giancarlo Ibba ha coniato uno slogan che diventerà presto il simbolo di quanto stiamo condividendo con tanti altri scrittori, anche se non strettamente facenti parte di EEE: Si scrive da soli, si pubblica insieme.

In questa frase è racchiusa una filosofia che non vuole essere solo un identificativo della Casa Editrice, ma un motto che può essere adattabile a chiunque. Non abbiamo la pretesa di aver scoprire l’antidoto che sarà in grado di salvare l’editoria, ma da qualche parte bisogna iniziare. Personalmente ho chiuso la conferenza con un riassunto che al meglio sintetizza il nostro operato, ovvero con i risultati che abbiamo ottenuto fino a ora, visibili tra l’altro su Amazon, traguardi raggiunti in pochi anni, da quando EEE ha aperto i battenti, che non sono da sottovalutare. In sostanza, se non pensate che “fare squadra” sia una filosofia condivisibile, allora credete almeno alle classifiche dello store più importante al mondo.

Tuttavia, questo sforzo congiunto non avrebbe senso se non vi fosse alla base il fattore umano. Molti di noi condividono anche la stessa convinzione che essere uniti non significhi solo ricondividere sui social il post di un collega o passare a mettere un “mi piace” sulla sua bacheca. Essere uniti significa anche appoggiarsi nei momenti di difficoltà, aiutare a dipanare un nodo nelle trame, trovare escamotage per far funzionare una storia arenata, aprirsi al confronto e diventare attenti ascoltatori di quanto gli altri hanno da dire. Noi non vogliamo essere isole in un oceano che sommerge il singolo. Al momento siamo un arcipelago, fatto di tante piccole realtà che possono, però, costituire un punto fermo per chiunque voglia approdare alle nostre rive. E cresceremo ancora, perché vogliamo poter condividere, con chiunque voglia ascoltarci, quello che abbiamo imparato e la nostra esperienza.

Perché la conoscenza, se non è condivisa e diffusa, non serve a nulla.

Dunque, restate sintonizzati con noi, con i nostri autori e con il nostro Editore, perché avremo molte novità da raccontarvi nel prossimo futuro!

 

Lascia un tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

3 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.