Crea sito

Maria Flora Spagnuolo e La sua Postazione

Ogni autore possiede una propria postazione in cui le idee prendono forma e le parole scorrono velocemente sul monitor. Per i più conservatori esistono ancora gli scrittoi, carta, penna, talvolta calamaio. Tuttavia, a prescindere dal mezzo con cui si esprimono i pensieri, la magia che scaturisce è quella insita in ogni forma d’arte e noi vogliamo farvi vedere come se la cavano i nostri autori.

Vivo e lavoro a Milano, ma ho vissuto sei anni in provincia, diventando così una “pendolare” tra Saronno e Milano Cadorna.

In realtà, come Iris, la “mia” protagonista nel libro Di tango e vele, preferisco il treno all’auto, non amo molto guidare, e il tempo trascorso sui treni può essere impiegato in molti modi, ad esempio… scrivendo!

Ho scritto i due romanzi (Eccomi qui, amica mia e Di tango e vele) quasi completamente viaggiando, o nelle lunghe attese in stazione.

Osservo le persone e mi vengono in mente caratteri e personaggi, voci, intonazioni, gestualità, dettagli. 

Perché, in fondo (molto in fondo), anche un treno di pendolari ha una sua poesia!

Maria Flora Spagnuolo

Scopri tutti i libri pubblicati

da questo autore

Share: