il melodramma

Melodramma nostrano

Il melodramma ai tempi dei leggings

il melodramma

Può ancora esistere il melodramma? La ricerca del “veramente vero amore”, l’amore romantico, idealizzato e l’impossibile passione irrisolta hanno ancora senso ai giorni nostri, “ai tempi dei leggings”? Il nuovo soggetto del melodramma odierno potrebbe forse essere l’amore gay? Tutto sommato, però, non c’è differenza tra l’amore gay (o, per maggiore completezza, LGBT) e l’amore etero: in entrambi i casi, l’amore è sempre il frutto di svariate ginocchiate sulle gengive che taluni poeti sogliono chiamare esperienze.
Questa, almeno, è la convinzione di Alessandra, una ragazza under 30 che vive a Ragusa, nella Sicilia profonda, “magico mondo fatato in cui tutti e tutto possono diventare quello che vogliono non grazie, ma nonostante le proprie caratteristiche e quindi un cane può diventare un attore, un atleta può diventare un invalido al 100%, un analfabeta diventare giornalista, un criminale politico, un’area archeologica area edificabile”.
Alessandra ha la fortuna di aver trovato lavoro come commessa in una libreria, anche se non la entusiasma vendere i libri di Fabio Volo e di altri autori di similare, notevole livello culturale, ma è alla disperata ricerca di un’anima gemella, del “veramente vero amore”, di una ragazza che possa diventare la sua compagna. L’amore della sua vita, però, quello eterno e irrinunciabile, è soprattutto l’amore per la sua dignità.
Per questo, nonostante l’iniziale scetticismo, accetta di far parte della lista di donne Indignate per Ragusa, che si presenta alle elezioni amministrative della città, pensando di poter in qualche modo incidere sulla vita della comunità. Intanto, si innamora di Fiorenza. E impara che la vita è un percorso a ostacoli fatto di lacerazioni, ma anche di equilibri conquistati giorno per giorno, di sofferenze evitabili e di altre inevitabili.
Romanzo satirico, dalla scrittura brillante e graffiante, questo secondo romanzo di Ester Nobile mette in scena un vivido spaccato di vita dei giovani nella realtà siciliana di oggi, la voglia di non accettare una realtà che li sta schiacciando, uno sguardo critico prima di tutto su di sé, la rivendicazione a voce alta del proprio diritto a vivere e ad amare.

Biografia dell’Autore:

Ester Nobile nasce a Brescia il 5 marzo del 1985. Le piacerebbe dire che è nata lo stesso giorno di Pier Paolo Pasolini, ma i suoi avvocati glielo sconsigliano perché rischia la denuncia per diffamazione e calunnia da parte degli eredi.
A tre anni si è trasferita da Brescia a Catania; a sei da Catania a Ragusa, luogo dove ebbe a crescere e a deprimere fino ai diciotto. Raggiunta la maggiore età ha deciso che era ora di vivere esattamente come i suoi miti letterari e si è messa a vivere in quanti più posti possibili: Roma, Bologna, il Belgio, gli Stati Uniti. Poi quando ha finito i soldi è tornata a Ragusa, perché tutto sommato tra i luoghi in cui è stata è quello dove deprimersi le costa esponenzialmente di meno.
Prima di Cafonal natalizio, che idealmente precede Il melodramma ai tempi dei leggings, non ha mai pubblicato nulla, né ha mai vinto una beneamata ceppa. Difatti si è sempre scocciata di partecipare ai vari concorsi letterari, dato che non ha ancora capito come cavolo si fa a raccontare qualcosa in 4000 battiture spazi compresi. Soprattutto non ha capito come diavolo si fa a realizzare un bel racconto avendo come tema la parola orologio o balaustra.
Le piacerebbe anche tantissimo dire che il suo stile è fortemente influenzato dal contributo di importanti scrittori come Nadine Gordimer, Doris Lessing, Ernest Hemingway, George Orwell. Invece sarà onesta e dirà la verità. Se ha finalmente imparato a scrivere qualcosa che non facesse più venire solo la voglia di gettare una secchiata di acido muriatico in faccia al vicino di casa, è grazie ad una misconosciuta quanto geniale fumettista americana, Miriam Engelberg.

Link all’acquisto: Amazon

Lascia un tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

cinque × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.