Vietato gettare rifiuti e Voce e pianoforte in versione FREE

Vietato gettare rifiuti e Voce e pianoforte in versione FREE

Vietato gettare rifiuti e Voce e pianoforte sono due dei libri scelti dal catalogo EEE per essere visualizzati anche nella versione FREE

Avere la possibilità di leggere gratuitamente una parte corposa di un libro vi darà modo di comprendere se vi piace lo stile dell’autore, se la trama vi coinvolge e se, arrivando al termine della parte FREE, avrete voglia di acquistare in versione completa digitale o, in diversi casi, la versione cartacea del libro in questione.

Vietato gettare rifiuti – versione free

Marino Araldi, consulente in una società finanziaria, sta per sposarsi. È la normalità a lungo cercata. Ma due agenti di polizia gli chiedono informazioni su Bebè che non vedeva da vent’anni, dai tempi della rivoluzione studentesca. Ora lei è stata assassinata e Marino vuole scoprire chi è stato. Per prima cosa cerca altre persone che non vedeva da tanti anni.

Alcuni sono spariti nel nulla, altri non vogliono parlare. Ma qualcuno ricorda e parla. Dario è un dirigente della Regione e si presenterà alle prossime elezioni, Luigi insegna, Amedeo continua a frequentare un piccolo gruppo che discute di Marx e Lenin, Costanza è sposata e separata, Marcello è uscito da poco dal carcere in regime di semilibertà. Tracce evanescenti, false piste.

Quando pensa di rinunciare, Marino incontra Lorenza che viene da un mondo e una storia completamente diversi, ed è lei che gli fornisce la traccia giusta. Finalmente l’ex rivoluzionario sa, ma la sua normalità è andata in pezzi.

 

Voce e pianoforte – versione free

Alice, appassionata e instabile, eredita una casa nella periferia disordinata e operaia di Torino. E insieme alla casa, eredita le tracce di una vita. Quella di sua madre, Tea.

Ragazza di periferia, cantante punk di scarso talento, amica di malavitosi, bella, generosa e incostante, che ha portato con sé, morendo giovane in un incidente, il segreto di una rapina finita male, e ha lasciato come uniche tracce della propria vita un vecchio disco e molte foto, unici gelosi ricordi di una esistenza breve e complicata.

La figlia Alice, aiutata dall’amica Marta – e da Michele, ex calciatore professionista, ora agente immobiliare – cerca di capire, si smarrisce, rinuncia, se ne va. Marta, tenace, insiste nel cercare il senso di vite estranee e lontane. Capirà molte cose, da sola. Forse inutilmente, il passato spesso parla lingue ormai ignote.