Comtesse_Virginia_de_Castiglione_(1837-1899)_A

La Contessa Di Castiglione

La Contessa di Castiglione: la misteriosa donna, ossessionata dalla fotografia, che si fece fare più di 400 ritratti

di Claudia Melucci

La storia è ricca di personaggi enigmatici, oscuri che hanno giocato un ruolo più o meno importante nello svolgimento dei fatti storici. Pochi di voi conosceranno la vita della Contessa di Castiglione, Virginia Oldoini il nome di battesimo: una donna misteriosa, nota per essere stata l’amante di Napoleone III e cugina di Camillo Cavour, meno per essere stata una pioniera nel campo fotografico, non come fotografa, ma come modella. La sua passione per l’obiettivo si confondeva con una vera e propria ossessione di vedersi si ritratta su un pezzo di carta: è la donna di cui si possiede il maggior numero di ritratti dell’epoca: circa 400, un numero incredibile in termini economici e di lavoro.

Virginia Oldoini aveva solo 17 anni quando entrò nella nobiltà locale, sposando il Conte di Castiglione, Francesco Verasis.

immagine: Wikimedia

Della loro relazione si sa che tra i due non correva buon sangue, al punto che lei usava spesso definirlo “il povero becco”.

La donna tuttavia usufruiva degli agi che l’aver come marito un nobile le permetteva: vestiti, gioielli e una schiera di artisti pronti a ritrarla in diversi modi.

Continua su: La Contessa Di Castiglione: La Misteriosa Donna, Ossessionata Dalla Fotografia, Che Si Fece Fare Più Di 400 Ritratti – Curioctopus.it

Lascia un tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

8 − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.