Si riparte

Siamo nel 2016: si riparte!

pizap.com14520265676711

Si riparte, bene, un nuovo anno è appena iniziato e le sue premesse sono già più che buone, se non altro per i bilanci fatti dal nostro Editore che, immancabilmente, ha reso noti (con una certa e meritata soddisfazione) attraverso una newsletter giunta il 31 Dicembre.

Ve ne riporto un breve passaggio.

Quando ero alle elementari (quasi sessant’anni fa…) era inevitabile che la maestra assegnasse il temino sui buoni propositi per l’anno nuovo, esame di coscienza sugli errori dell’anno passato ecc. ecc.
Quelle abitudini che ti instillano nell’infanzia non ti lasciano più, penso che capiti anche a voi: fine anno è tempo di bilanci e inventari.
Non starò a tediarvi con tante cifre, ma tengo a dirvi che sono arrivata a 290 titoli pubblicati in quattro anni, per la precisione 90 in cartaceo e 200 in e-book e che, nello stesso periodo, gli ebook venduti sono oltre 65.000. Per un piccolo editore e una Signora Nessuno come me, il risultato non è male, ed è stato raggiunto grazie all’interesse di voi lettori. GRAZIE.

Il nostro GRAZIE si aggiunge al suo, perché queste cifre testimoniano tutto il lavoro che fino ad ora abbiamo svolto tutti noi che, in un modo o nell’altro, abbiamo contribuito a dare vita a questo sogno.

Un sogno diventato realtà anche per quattro nuovi romanzi: Eredità di sangue di Andrea RavelNon altro che me stesso di Lu Paer, Angelus di sangue di Alessandro Cirillo e Giancarlo IbbaFrittate e Grattacieli di Margherita Terrosi.

Di questi titoli avremo modo di parlare anche in seguito, approfondendo le trame e scoprendo in nuovi autori.

 

Buone Feste

Buone Feste ed è già Natale

Christmas Is Here - 2zxDa-2GcDI - normal

Come scorre velocemente il tempo! Era solo ieri quando questa avventura ha avuto inizio, il momento in cui l’idea, che autori meritevoli potessero trovare un editore in cui credere e in cui riporre la propria fiducia, è diventata realtà. Eppure sono passati quattro anni.

In questo tempo abbiamo visto crescere diversi autori, trasformarsi da esordienti ad emergenti fino a diventare scrittori a pieno titolo, scrollandosi da quella patina che li avrebbe potuti porre, semplicemente, nell’anticamera di quel campo letterario a cui hanno ambito e che sono, invece, riusciti a conquistare. Un altro anno è trascorso e tanto è stato fatto, ma ancora molto resta da fare. Perché noi non vogliamo fermarci qui e non intendiamo riposare sugli allori, una simile inedia non fa per noi e non ci appartiene.

I nostri autori sono dinamici, audaci, creativi e noi non potremmo essere da meno. Dunque, come in qualsiasi famiglia che si rispetti, perché è questo quello che siamo, questo è il periodo in cui tutti insieme possiamo riunirci e augurarci il meglio per l’imminente Natale e per il Nuovo Anno che si affaccia alle nostre porte. Un anno in cui ancora troveremo la gioia e il desiderio di ritrovarci e di percorrere insieme questo arduo sentiero, in cui ognuno contribuisce al percorso dell’altro.

Buone Feste Autori EEE e Buone Feste a tutti i nostri lettori a cui, speriamo, potremo regalare ancora tante emozioni e tante bellissime storie da leggere.

BUONE FESTE!

Non facciamone un dramma

Non facciamone un dramma, se non è andata, andrà meglio.

12389244_10204947159387753_1467609911_o

Ogni giorno arrivano sul nostro tavolo manoscritti di vario genere e, dovendo comunque scegliere cosa pubblicare e cosa no (perché in EEE abbiamo ancora il “brutto” vizio di leggere e scegliere), diventa evidente che non tutti riescono a passare il vaglio dell’editore.

Piera Rossotti ha sempre dichiarato che lei pubblica i testi che le piacciono e, in quanto Direttore Editoriale, ha tutte le ragioni per cercare scritti che rientrino nel suo gusto personale. Ebbene, il fatto che possano incontrare il suo favore non significa affatto che gli altri scritti non possano essere comunque proposti a un altro editore, che non siano validi o che non si possano aggiustare quel tanto che basta per togliere i lievi difetti che presentano.

Il fatto che a un editore un determinato testo non sia piaciuto non deve scoraggiare, anzi, dovrebbe diventare lo sprone necessario per cercare di comprendere cosa potrebbe non aver funzionato. E, spesso, quel qualcosa che non funziona è solo il fatto di non essere rientrati nella linea editoriale di una determinata CE. Noi lo sappiamo, perché a noi arrivano manoscritti che trattano generi evidentemente non presenti nel nostro catalogo o presenti in modo così minimo da dover far sorgere qualche dubbio legittimo .

variare-generi-letterariQuindi, oggi che il nostro Editore è impegnato più del solito, voglio darvi qualche dritta. A Piera Rossotti piacciono i romanzi: Mainstream, Storici, Romantici ma non smielati, Thriller, Avventura, Gialli e Horror. Non ha alcun preconcetto per le variazioni LGBT oppure per venature che possano essere erotiche, purché eleganti e non tendenti al pornografico. Ama la Poesia ma diventa estremamente selettiva nei confronti delle sillogi che le vengono inviate, tematiche troppo scontate, anche in questo campo, non riscuotono i suoi favori.

In sostanza, un romanzo ben scritto può attirare il suo interesse. Tuttavia, esistono alcuni generi che non rientrano nelle sue corde: Fantasy e Fantascienza. O meglio, affinché un manoscritto, appartenente a queste due categorie, possa rientrare nei suoi gusti, deve essere davvero molto particolare e non deve essere basato sulle classiche guerre fra bene e male e non deve avere come protagonisti esseri “risplendenti al sole” triti e ritriti. Lei stessa ha ammesso che Dan Brown non lo avrebbe mai pubblicato, salvo poi mangiarsi le mani fino ai gomiti per quel che riguarda il successo, puramente commerciale, ottenuto dall’autore.

Quindi, prima di inviare un manoscritto a EEE, controllate a quale genere appartiene il vostro romanzo e sappiate che, sicuramente, verranno scartati i racconti, o le raccolte di racconti, di qualunque genere essi siano.

Buona fortuna

snoopy-scrittore

Libri a km zero

Libri a km zero – Editori piemontesi in Circolo

km 011 – 12 – 13 dicembre 2015 – presso il Circolo dei lettori

Decisamente non potevamo mancare a questo appuntamento e, come sempre, partecipiamo con tutto il nostro carico di allegria e collaborazione. Venite a trovarci, non solo avrete modo di vedere tanti bellissimi libri esposti, ma anche di passare del tempo in nostra compagnia.

Un progetto dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte e il Circolo dei lettori

Mettere in circolo il sapere e creare rete tra gli editori del territorio.
Con questo preciso intento nasce l’iniziativa “Libri a km zero. Editori piemontesi in Circolo”, in programma da venerdì 11 a domenica 13 dicembre.
Oltre 30 editori piemontesi saranno ospiti degli spazi di via Bogino 9 a Torino: per un intero fine settimana il Circolo dei lettori si trasforma nel luogo ideale dove sfogliare, scoprire, leggere e fare proprie le meraviglie editoriali della nostra Regione.
Alla scoperta delle ultime novità editoriali e alla ricerca dei regali di Natale tra un catalogo vastissimo di proposte in grado di soddisfare tutte le età.

ESPOSITORI:

Aldo Lazzaretti editore
AllaGalla
arabAFenice
Arca Edizioni
Atene del Canavese
Daniela Piazza Editore snc
Editrice La Piccolina
Edizioni Compagine
Edizioni del capricorno
Edizioni Esordienti E-Book
Edizioni Gruppo Abele
Edizioni il Pennino
Edizioni Joker
Edizioni Lina Brun di Brun Lina
Edizioni Res
Edizioni SEB27
EDT srl
Effatà Editrice
Golem Edizioni
Graphot
Hogwords
Il leone verde Edizioni
La Corte Editore
Las Vegas Edizioni
Mediares S.c.
Q Press
Silvio Zamorani editore
Slow Food
Viglongo Editore
Yume srl
Zedde

Ingresso libero.
Orari di apertura:
venerdì 11 dicembre: dalle 17 alle 21
sabato 12 dicembre dalle 10 alle 21
domenica 13 dicembre dalle 10 alle 18

Per informazioni:
il Circolo dei lettori
Via Bogino 9, Torino
+39 011 4326827
info@circololettori.it

La vera essenza di un giallo

Bugie e Verità, la vera essenza di un giallo

coverbovLa vera essenza di un giallo nasce quando nulla di quanto accade è chiaro e comprensibile. Quando, nonostante tutti i presupposti, il risultato finale si manifesta in modo del tutto insolito e arcano, precludendo qualsiasi logica o spiegazione. Ed è esattamente in questo modo che l’antologia Bugie e Verità ha finalmente visto la luce.

Non sappiamo se le congiunzioni astrali abbiano portato a dover prima risolvere degli enigmi, affinché fosse possibile poterla proporre al pubblico, tuttavia, questo volume è circondato da un alone di mistero che ancora non siamo riusciti a svelare. Forse è la sua natura, forse è il suo contenuto a richiamare le molecole che compongono ogni buon poliziesco, fatto sta che, fin dalle prime battute, sono stati diversi gli episodi che hanno trasformato un “semplice” LIBRO in qualcosa di particolarmente curioso. Capitoli che sono spariti dal file originale e poi, miracolosamente sono ricomparsi. Formattazioni che non si riusciva a salvare perché, a ogni nuova apertura del documento, tutto era tornato nel caotico disordine originale. Racconti editati e impaginati che cambiavano di posto… per terminare con un caricamento sulle maggiori piattaforme online che ha richiesto molto più tempo del previsto e senza alcuna apparente ragione che ne impedisse la pubblicazione.

la vera essenza di un giallo

piattaforma Kobo alle 8:17 del 20/11/2015

Ebbene, nonostante questo sfondo noir, siamo arrivati al dunque: Bugie e Verità è finalmente online su Amazon e Kobo. Presto sarà disponibile su tutti i maggiori webstore. Tuttavia, proprio per non smentire la sua fama, proprio oggi la piattaforma di Kobo non è agibile per manutenzione…

Coincidenze? In un giallo, thriller o noir che si rispetti, le coincidenze, di solito, non esistono. Se lo chiedessimo al buon Lucarelli, ci direbbe che, in una situazione del genere, le motivazioni sono sempre da ricercarsi nelle intenzioni dell’assassino e che le convergenze del destino non sono altro che cause prodotte dagli effetti di un’azione specifica, di solito prodotta dal colpevole. Ma… e c’è sempre un ma, sono proprio questi imprevisti che portano alla soluzione dei casi e alla cattura di chi ha commesso il reato. Ovviamente, nel nostro caso non ci sono reati, ma esistono questi fattori inspiegabili che possono, però, rendere interessante tutta la situazione e possono portare a considerare quale sia la vera essenza di un giallo.

Presentazione:

Il Mondo dello Scrittore, in collaborazione con Edizioni Esordienti E-book, presenta questa settimana l’antologia dei racconti che ha selezionato tra i numerosi pervenuti per il concorso. Incontrerete ben trenta cadaveri sparsi fra le pagine, fate attenzione che non ne salti fuori qualcuno che non siamo riusciti a individuare! Fra questi ci sono diciannove uomini, nove donne e, purtroppo, anche due bambini.
In tutto questo gli assassini sono dieci. C’è da notare che non sempre le signore autrici si sono limitate a metodi poco invasivi, come il veleno, ad esempio, ma hanno dimostrato una crudezza al pari dei signori uomini.
Singolare è il fatto che nessuno dei nostri autori ha ben pensato di far fuori l’editore, cosa che, spesso, gli scrittori meditano di fare e non negatelo perché sapreste di mentire. A parte questo, siamo soddisfatti del risultato ottenuto con questa antologia, perché i dieci racconti selezionati coprono un vasto campo di possibilità, partendo dall’omicidio più classico all’indagine più particolareggiata. Fra gli scrittori abbiamo ritrovato vecchie e nuove conoscenze, in egual misura, scoprendo, con immenso piacere, che alcuni autori affezionati non hanno potuto fare a meno di regalarci un altro testo da inserire fra le nostre pagine.

Si raccomanda la lettura possibilmente davanti al caminetto, perché il brivido è servito!

 

EEE ha vinto su Fazi, Feltrinelli e Rizzoli

Nella prima edizione del Premio Letterario Piersanti Mattarella, Alessandro Cirillo è arrivato secondo ma, virtualmente, li ha battuti tutti.

12241794_495718160597845_2233378624067072996_n

 

Alessandro Cirillo, con il suo Trame oscure in versione ebook, è arrivato secondo nella categoria dedicata ai libri digitali. Tuttavia, per quel che ci riguarda, tenendo conto dei nomi altisonanti che erano in gara per la conquista del prestigioso Premio, il nostro Alessandro li ha battuti tutti. E lo diciamo con immenso orgoglio perché Edizioni Esordienti Ebook è una piccola realtà digitale e perché è ancora molto giovane, rispetto a case editrici come Rizzoli, Fazi o Feltrinelli… eppure ha tenuto testa ai “grandi nomi” arrivando, con Alessandro, a conquistarsi un meraviglioso secondo posto.

E non siamo orgogliosi solo di questo traguardo raggiunto ma anche del fatto che Alessandro scrive dei libri d’azioni italiani, con protagonisti italiani e con quel tipico gusto nostrano che porta a vivere ogni pagina come se la storia stesse accadendo sotto i nostri occhi in quello stesso istante. Dunque non la solita spy story di stampo anglofono che, per carità, gli amanti del genere apprezzano molto, ma un libro tutto made in Italy che porta una bandiera tricolore che sventoliamo con enorme piacere.EEE ha vinto

Inoltre, come se questo non bastasse, la nostra piccola famiglia si è riunita intorno ad Alessandro supportandolo in ogni modo e, visto che lui non poteva essere presente, Nunzio Russo ha ritirato il premio in vece sua, garantendo a tutti noi una degna rappresentanza di EEE alla serata finale.

Insomma, che altro dire, se non che EEE ha vinto?

Non aprite quel download

Non aprite quel download

Internet security

Internet security

In molti ne hanno già parlato, in molti hanno posto l’attenzione sulla questione, ma non è ancora abbastanza, quindi ne parliamo anche noi: non andate a fare i download dai siti che dicono di aver messo gratuitamente a disposizione il vostro libro!

I siti che vi fanno credere di potervi offrire centinaia, migliaia di titoli da poter scaricare gratuitamente sono delle truffe e sono anche truffe alquanto pericolose. Nella maggior parte dei casi vi chiederanno un’iscrizione in cui carpiranno i vostri dati personali e, se tutto va bene, si fermeranno a nome, cognome, indirizzo, possibile numero di telefono e indirizzo email. Ma se va male vi chiederanno anche i dati di una carta di credito. Se il download deve portare a scaricare un libro presumibilmente gratuito, a che servono i dati della carta di credito? E se non è vero che è gratuito, allora dove vanno a finire i soldi che avete speso? In realtà nelle tasche dei truffatori va a finire ben altro che l’esigua somma che paghereste per un libro digitale. Spero che ve ne rendiate conto.

Ma non è finita qui. Esiste una nuova forma virale in grado di porre sotto sequestro il vostro computer. Non ci addentreremo in particolari tecnici, che sarebbero difficili da spiegare e da capire, ma vi faremo una sintesi di quello che potrebbe accadervi. Nel caso più semplice comparirà una schermata in cui vi verrà intimato di pagare una data somma per poter avere di nuovo accesso al vostro sistema e al vostro database, in caso di mancato pagamento verrà cancellato tutto e voi perderete tutto quello che avrete messo all’interno del vostro pc. Nella maggior parte dei casi, dopo il tempo limite, entro il quale avreste dovuto pagare il riscatto, in realtà non accadrà nulla se non la continua comparsa di un cartello allarmistico che non farà nulla di più se non infastidire. Purtroppo, l’ultima generazione di questi virus è decisamente più aggressiva e alla minaccia fa realmente seguito un reset totale dei vostri dati. Oltre al fatto che, ovviamente, chi ha aperto una via di comunicazione con voi (attraverso il virus) avrà nel frattempo fatto un backup di quanto il vostro apparecchio poteva contenere. I ransomware e i cryptovirus possono nascondersi ovunque: nelle email, oppure mascherati da file jpg, o attraverso i download fatti da piattaforme non sicure. Per questo vi diciamo di non dare credito a questi siti che offrono i vostri libri gratuitamente, non è vero che lo fanno e non è per diffondere gratuitamente la cultura che vi chiedono i dati e quelli delle carte di credito.

Altri link utili: 

Mantova: un virus prende in ostaggio il pc

pc e smartphone ostaggio, boom sequestri virtuali

giù le mani dai libri

I nostri ebook sono ovunque

Siamo a Moncalieri ma i nostri ebook sono ovunque.

 

2015-05-18 11.42.37

Antefatto

“Buongiorno, per caso ha Voce di Elisabetta Bagli?”
“Aspetti, controllo nel catalogo online… Ah sì… ecco, se vuole posso caricarle l’ebook nel suo reader.”
“E se volessi la versione cartacea?”
“Nessun problema, possiamo ordinarla e al massimo fra una settimana dovrebbe arrivare”

banner_info_estvdio

Librerias Estvdio a Santander

Bene, questa conversazione non nasce dalla mente fervida di un articolista smanioso e dotato di una fantasia notevole. Al contrario. Questo è un fatto reale, accaduto l’altro giorno a Santander (Spagna) in una libreria appartenente a una catena piuttosto famosa sul territorio ispanico. Dunque non su suolo italico ma oltreconfine. Questo a riprova del fatto che siamo davvero ovunque e se l’acquirente avesse preso la versione digitale del libro di Elisabetta, lo avrebbe avuto caricato nel suo dispositivo portatile nel giro di pochi istanti. E non è tutto. Settimana scorsa un’amica da Nairobi mi ha mandato un messaggio (con tanto di screenshot) in cui mi confermava di aver acquistato due titoli da amazon di un nostro autore, nello specifico gli ultimi due libri di Alessandro Cirillo. Ma ancora non basta. Da Vancouver ho ricevuto una email di una lettrice italo/canadese che ci ringraziava per averle fatto passare alcune ore gradevoli con la nostra collana “L’amore ai tempi del web”.

Vogliamo sottolineare questo fatto perché spesso viene sottovalutato il potere della diffusione tramite la rete. Il formato digitale, per quanto possa essere limitativo da un punto di vista “materiale”, presenta questo enorme vantaggio di poter essere reperibile ovunque nel mondo e non è solo un modo di dire. Per un autore esordiente questo fatto può solo essere vantaggioso perché in nessun altro modo potrebbe avere l’opportunità di diffondere il proprio libro su un territorio così vasto. E, come abbiamo potuto constatare personalmente, anche andando in una libreria spagnola è possibile reperire il catalogo EEE e, addirittura, ordinare la versione cartacea dei nostri libri.

Quindi, come dice il nostro Editore: Siamo a Moncalieri ma i nostri ebook sono ovunque!

Sito nuovo e Ufficio stampa

Già online il sito in veste grafica nuova e apertura dell’Ufficio stampa.

sito EEE

Molti di voi avranno potuto notare che il sito istituzionale di Edizioni Tripla E veste una grafica del tutto rinnovata (non confondete il sito con il blog, mi raccomando!) e la scelta è stata voluta, nonostante l’immane lavoro che questa decisione ha comportato, per permettere a chiunque di collegarsi a EEE da qualsiasi dispositivo portatile, traendo una visione immediata e più scorrevole del contenuto. Ci siamo resi conto che molti dei nostri visitatori interagivano con il sito tramite smartphone e tablet e la visione, di come apparivano prima le pagine, non offriva un’ottimale navigazione all’interno della struttura. Inoltre, sempre per facilitare l’utilizzo dello store online, tutta la parte della produzione digitale, dunque gli ebook, è stata dirottata su StreetLib in modo da offrire un unico accesso e un unico rendiconto finale per i nostri autori, senza dover attendere le diverse tempistiche date da ogni piattaforma, ovviamente per gli acquirenti non cambia nulla se non una grafica diversa e facilmente fruibile. La vendita dei libri in versione cartacea viene effettuata sia dal sito EEE sia da Amazon. Inoltre, è stato creato l’Ufficio stampa, ovvero quell’organismo che permette a qualsiasi azienda di poter avere un canale diretto con il mondo esterno.

Dunque, a cosa serve un Ufficio stampa?

L’origine moderna di tale organismo risale all’epoca del fascismo, quando, per questioni politiche, uomini dediti a cause pubbliche decisero di avvalersi di professionisti, nella maggior parte dei casi di giornalisti con comprovata esperienza nel settore, per le proprie campagne promozionali. Da allora la figura dell’addetto stampa ha spesso coinciso con la figura dell’addetto alle pubbliche relazioni, sopratutto per quelle piccole realtà societarie in cui le due figure suddivise non avrebbero avuto motivo di esistere. Negli anni ’80, la “Milano da bere” ha ulteriormente estremizzato la figura dell’Ufficio stampa, conferendogli un atteggiamento più aggressivo e più all’avanguardia. Da questa situazione è diventato evidente che per poterne fare parte i requisiti necessari avrebbero dovuto essere ben più attuali e ben più tecnologici. Per questo motivo oggigiorno non è più richiesto all’addetto stampa di far parte dell’Ordine dei Giornalisti, anche se è comunque tenuto a rispettarne la deontologia fissata dalla legge professionale, seguendo le direttive imposte dalla “Carta dei doveri del giornalista degli Uffici Stampa“, emanata nel 2002. Quindi non è solo richiesta una buona capacità dell’utilizzo della lingua, sia scritta sia parlata, ma sono necessarie una buona attitudine alla comunicazione con il pubblico e una buona conoscenza di tutto quello che il web può offrire in termini di promozione online. Non dimentichiamo questo strumento essenziale, spesso sottovalutato da chi, evidentemente, conosce poco le leggi del mercato e l’evoluzione che il sistema pubblicitario ha intrapreso. Riassumendo, l’Ufficio stampa serve all’azienda per informare il pubblico su quelle che sono le produzioni, gli eventi e la politica societaria; mentre per il pubblico serve per poter entrare in contatto con qualcuno che possa fare da portavoce per la Casa Editrice e che ne conosca le peculiarità. Evidentemente, non serve per raccogliere l’invio dei manoscritti da valutare né, tanto meno, per richiedere informazioni di carattere personale. In poche parole, un autore che non sia già EEE e avesse bisogno di avere ulteriori delucidazioni su quanto richiede l’editore per poter pubblicare una sua eventuale opera, non si rivolgerà all’Ufficio stampa ma a un canale apposito (info@edizionitriplae.it); differentemente, chiunque abbia necessità di ottenere ulteriori informazioni in merito alle novità editoriali, ai prossimi eventi (o quelli già tenutisi) oppure qualsiasi altro argomento che abbia attinenza con la politica aziendale e le promozioni fatte agli scrittori presenti in catalogo, allora può tranquillamente rivolgersi all’Ufficio stampa.

Quindi, se avete necessità di contattare l’Ufficio stampa di Edizioni Esordienti Ebook non dovrete fare altro che scrivere a ufficio.stampa@edizionitriplae.it

Le novità EEE

Le novità EEE: gli ultimi libri pubblicati

pizap.com14443760804861

Oggi faremo una carrellata fra quelle che sono state le nuove uscite EEE. Andiamo in ordine alfabetico…

Le foto di Tiffany di Roberta Andres

Andres_EEELa trama: 

Tiffany è una bella trentenne, giornalista, che vive a Bologna. Un giorno riceve sul suo smartphone un inquietante messaggio, accompagnato da una sua foto, che la ritrae di spalle, nuda. Si tratta di lei, senza alcun dubbio, è riconoscibile da un tatuaggio, un’iris, alla base della schiena. Ma chi le ha scattato quella foto? Non sarà quello l’unico messaggio del genere e la ragazza, dapprima inquieta, poi sempre più curiosa di conoscere l’identità del misterioso stalker, si metterà a indagare per risalire all’autore di quelle foto che la fanno sembrare così bella, così sensuale… Il ritmo di un thriller, il sorriso di un erotismo leggero.

AmazonKobo

Swatch di Davide Baraldi

Baraldi_EEELa trama:

Due ragazzi come tanti, ai giorni d’oggi.
Sullo sfondo, una Bologna giovane e feriale.
Luca ed Allyson vivono intensamente le emozioni della loro età: il sogno di fare carriera nello sport, la fine della scuola e le scelte future, la definizione della propria identità. Assieme alla loro comitiva, assaporano il successo, l’amore, l’amicizia e le ambiguità presenti in ciascuna di queste tre cose, senza riuscire ad immaginare l’asprezza dei passaggi che li attendono.
Improvvisamente, la spensieratezza lascia il posto al disincanto dell’età adulta, e i due si ritrovano sospesi, costretti entrambi, attraverso molte contraddizioni, ad affrontare le loro paure più grandi, che li porteranno ad interrogarsi sul senso delle cose, e ad imparare più di quanto avrebbero mai immaginato sul passare del tempo, sulla felicità, su Dio e, in ultimo, sulla vita.

Amazon Kobo

Dammi un motivo di Giorgio Bianco

Copertina_EEELa trama:

Giulia, cartomante cinquantenne alcolizzata, salva una bambina, la ricchissima Céline, da un naufragio e dalla follia del padre. Contando sul fatto che Céline sia ritenuta morta da tutti, le due donne decidono di trascorrere un periodo insieme, inventando una parentela che giustifichi la presenza della ragazzina a casa della cartomante. Ma la loro complicità stenta a decollare. Infatti nasce nella disperazione e nello scontro fra età e situazioni sociali diverse. Eppure, poco alla volta, si consolida grazie alla scoperta di tanti punti in comune. Insieme, Giulia e Céline trovano uno scopo per vivere. Intanto progettano una fuga impossibile dall’altra parte del mondo.

Amazon Kobo

Il segreto di Punta Capovento di Lidia Del Gaudio

Del_Gaudio_EEELa trama:

Giulia e Ted si sono separati bruscamente tre anni prima e le loro vite sono ormai un disastro. Lei è finita nella spirale della depressione, lui condivide sesso e avventure con Walter, amico suo da sempre. Al risveglio in ospedale, dov’è arrivata per una overdose da farmaci, Giulia ripensa al racconto che Capitan Nadìr, padre di Ted, le ha fatto su Sensini, piccolo borgo di mare, incastonato sul promontorio di Punta Capovento. Si tratta di una leggenda che potrebbe aiutarla a ritrovare se stessa e l’amore perduto, come ha aiutato i genitori di Ted quarant’anni prima. La storia scorre tra ricordi forti e indelebili, passioni mai spente e amicizie tradite, fino alla conclusione dai risvolti fantastici in cui il rapporto con la natura diventa metafora di pace interiore e di immortalità, velato omaggio all’Orizzonte perduto di Milton.

Amazon Kobo

La collina dei girasoli di Lorena Marcelli

Marcelli_EEELa trama:

Topazio, Perla, Giada e Ambra sono quattro sorelle, figlie di un orafo famoso, ma l’unica cosa che le accomuna davvero è di avere il nome di una pietra preziosa, perché sono molto diverse tra loro, e non si sopportano a vicenda; il padre muore prematuramente in un incidente e la madre, Luisa, una donna immorale e superficiale, è incapace di dare loro l’affetto di cui hanno bisogno. Le due sorelle maggiori diventano delle donne insicure, sentimentalmente fragili e insoddisfatte, mentre Giada e, in particolare, Ambra, più sensibili, conosceranno l’affetto materno della zia Elia, che vive in campagna e che accoglierà soprattutto Ambra ogni estate. In questo contesto sano e affettuoso la ragazza ritrova se stessa, decide cosa voler fare e conoscerà anche l’amore della sua vita. Un romanzo delicato e profondo, sulle relazioni famigliari e sui sentimenti, sullo sfondo della campagna abruzzese.

Amazon Kobo

Il futuro era allora di Roberto Menaguale

Menaguale_EEELa trama:

Max svolge la sua attività di progettista nella società di costruzioni fondata da suo padre, imprenditore senza troppi scrupoli, che ha ottenuto il successo anche grazie a rapporti opachi con certa classe politica. La posizione sociale ed economica raggiunta ha permesso a Max di sposare Laura, donna del bel mondo, affascinante e brillante professionista. Il matrimonio e la passione per Laura fanno sì che l’insofferenza di Max verso quel sistema affaristico, spesso corrotto, rimanga latente per alcuni anni, fino a quando cioè si prospetta la possibilità di un affare colossale, la costruzione di un villaggio turistico a spese di una pineta secolare. Affare per la conclusione del quale l’appoggio politico sarà irrinunciabile, con tutte le conseguenti azioni del caso. Troppo grande il salto per non mettere in crisi la coscienza di Max. Lo svolgersi della vicenda lo porterà così, inevitabilmente, davanti a un bivio. Imboccare una strada o l’altra sarà fatalmente una scelta senza ritorno.

AmazonKobo

Dietro una porta chiusa di Luca Ranieri

Ranieri_EEELa trama: 

Dopo la morte del padre, il piccolo Andrea si trasferisce con sua madre in un palazzo di periferia in cui accadono terribili fatti di sangue. Testimone inascoltato di eventi apparentemente inspiegabili, si improvvisa investigatore e si butta a capofitto alla ricerca della verità. Ma a volte la conquista della verità impone un prezzo troppo alto da pagare, e Andrea impara a sue spese che ci sono porte che è molto meglio non aprire. Dietro una porta chiusa narra di una serie di eventi tragici causati da uno spirito vendicativo, di cui il protagonista dodicenne sembra il catalizzatore e il mezzo attraverso cui le sue azioni si esplicano nel mondo materiale. Indagando un passato non ancora morto del tutto, indizio dopo indizio, il ragazzo giungerà a sconvolgenti rivelazioni sulla sua stessa famiglia, che portano alla caduta rovinosa dei miti dell’infanzia e a una durissima presa di contatto con la realtà.

Amazon Kobo